23 novembre 2009

Grande o piccolo?...in libreria



in libreria






testo di Alfredo Stoppa

Edizioni La Margherita

"Fai piano e mettiti a dormire che sei piccolo ancora e poi hai paura del lupo"
rispose una voce piena di sonno.
"Fai piano e mettiti a dormire che sei grande ormai per credere al lupo"
rispose una voce piena di sonno.

" Grande o piccolo? Piccolo o grande? "










un grazie grande ad Alfredo,
insostituibile compagno di avventure
e a Viviana, che ha creduto in me.





2 commenti:

mauro ha detto...

"I bambini, pur senza avere tutta una serie di nozioni, riescono a cogliere il lato arcaico, mitologico della vita, ciò che l'uomo maturo non coglie più. Sono delle creature «religiose». Non si può essere artisti senza l'ingenuità del bambino, all'arte infatti viene richiesta una profondità mitologica primaria, il resto è accessorio, conseguente".

Ciao Sonia, tu hai sicuramente conservato l'ingenuità, la "religione", la purezza, la mitologia primaria del bambino. Sei un artista vero.

Mauro Grasselli Buratti

sonia marialuce possentini ha detto...

...Mauro,mi lasci senza parole...
grazie come sempre della tua preziosa presenza che non mi abbandona mai...grazie eterno amico mio!