17 novembre 2009

Coriandoline a Correggio di Reggio Emilia, un paese a misura di sogno


Così una comunità di bambini ha immaginato la casa, desideri che sono diventati realtà nel quartiere Coriandoline di Correggio, in provincia di Reggio Emilia.

E' la storia di una progettazione partecipata nata nel 1995 da un gruppo di scuole dell'infanzia, ingegneri, geometri, insegnanti, architetti ed operai.

Ben 700 bambini impegnati a spiegare come immaginavano la loro città ideale…





La voglio:

Trasparente «perché voglio vedere le cose quando sono a letto»; dura fuori «perché quando viene il terremoto non si rompe»;«morbida e calda» dentro; a misura dei piccoli abitanti («vorrei che i mobili li scegliessero i bambini»); grande («ci voglio tutto, tuttissimo»); giocosa «perché quando vengono i miei amici ci giochiamo»;decorata («la voglio di tutti i colori»);intima e attrezzata («dentro al nascondiglio ci possiamo mettere una pila, non c'è luce»); tranquilla («non c'è neanche un po' di traffico»);magica («vorrei una porta per entrare che la vedo solo io»)


le strade sono rappresentate come un lungo serpente che mangia le macchine che vanno poi a finire nei garage; i lampioni sono decorati all’estremità con un uccello con le ali aperte pronto a spiccare il volo. Le case non sono in fila, non hanno un davanti e un dietro e sono tutte diverse: la casa dei fiori ha le pareti ricoperte da migliaia di varietà di fiori, dal tulipano alla margherita a specie mai viste; la casa-castello è circondata da un muro di ferro che la rende inaccessibile ai cattivi; la casa-fienile ha dei grandi arconi, come il fienile del nonno; la casa trasparente al posto dei muri ha delle vetrate da cui si può guardare fuori; la casa delle pietre preziose è completamente ricoperta di pietre colorate; la casa dell'altana è così alta che ci si può arrivare solo con una lunga scala…

www.coriandoline.it

4 commenti:

Emanuela ha detto...

Sonia cara, grazie per questo post arrivato quasi come un regalo...
Illustrerò il progetto in un mio laboratorio sulle città.
A presto e naturalmente auguri per il tuo ultimo lavoro
E.

sonia marialuce possentini ha detto...

Emanuela, grazie...
se posso esserti di aiuto in questa cosa, con immagini o altro, molto volentieri, per ora ti ringrazio del tuo passaggio e contenta che questa segnalazione ti sia utile...
Il progetto è bellissimo, come il risultato del lavoro finale, che ti consiglio di visitare...
buon lavoro!

Emanuela ha detto...

nonostante la febbre, mi tocca lavorare... Ho già dato uno sguardo in rete, c'è molto materiale. Ho visto anche alcune immagini... cmq. se hai qualche foto da proporre invia pure.
Una buona giornata (io vado ad impasticcarmi con la tachi)

sonia marialuce possentini ha detto...

...se riesci mandami una tua mail, perchè non sei abilitata per entrare dentro questo sito e non ho nessun riferimento tuo...buona guarigione!!!