11 giugno 2010

Ma voi potreste?


MA VOI
POTRESTE?



A un tratto impiastricciai la mappa dei giorni prosaici,
dopo aver schizzato tinta da un bicchiere,
e mostrai su un piatto di gelatina
gli zigomi sghembi dell'oceano.

Sulla squama d'un pesce di latta
lessi gli appelli di nuove labbra.

Ma voi
potreste
eseguire un notturno
su un flauto di grondaie?

Vladimir Majakovskij


Nessun commento: