17 gennaio 2012

Aria. I colori del Sacro Museo Diocesano Padova


ARIA

I COLORI DEL SACRO
MUSEO DIOCESANO PADOVA


Inaugurazione Venerdì 20 gennaio, ore 11, 00

Museo Diocesano
Piazza Duomo
Padova
La mostra sarà visitabile dal 20 gennaio al 3 giugno 2012



Impalpabile, invisibile eppure vitale e essenziale: è l'aria. È a questo elemento che "I colori del sacro", Rassegna Internazionale di illustrazione, dedica la sua sesta edizione, a dipanare un progetto che, biennio dopo biennio, ha preso in esame tutte le declinazioni degli elementi che danno e assicurano la vita.

"Abbiamo voluto - annuncia il Direttore del museo Diocesano di Padova Andrea Nante - raccontare con i colori cos'è la voce del vento, il ritmo del respiro, il sollievo del soffio, la chiamata dello Spirito e, nella sua valenza più simbolica, la forza dell'ispirazione, la dolcezza della musica, la potenza della parola, del Verbo, nel tentativo di portare alla luce attraverso l'arte quel sacro che accomuna anche chi non crede".

L'invito è stato raccolto da un centinaio di illustratori di mezzo mondo, cristiani, musulmani, ebrei, seguaci di culti orientali o indifferenti, firme famose e celebrate del mondo dell'illustrazione ma anche nuove, freschissime voci. La selezione, basata sulla qualità dell'opera e non certo sul credo dell'autore, ha consentito di individuare le espressioni di 90 artisti dei cinque Continenti.

Queste tavole originali saranno esposte dal 20 gennaio al 3 giugno 2012 nella mostra allestita sotto le medievali volte delle Gallerie del Palazzo Vescovile di Padova, Palazzo che ospita, al Piano Nobile, accanto alla magnifica Sala dei Vescovi, i tesori d'arte del Museo Diocesano.


Tutte le proposte didattiche sono scaricabili dal sito della rassegna.

Per informazioni:
Tel. 049 8761924 - 049 652855


Gli illustratori selezionati:

Roshanak Ahadi, Iran; Elham Asadi, Iran; Francesca Assirelli, Italia; Monica Auriemma, Italia; Dolores Avendaño, Argentina; Alain Bailhache, Francia; Maria Battaglia, Italia; Nicoletta Bertelle, Italia; Giuseppe Braghiroli, Italia; Anna Castagnoli, Italia; Diana Margareta Cepleanu, Romania; Che-ming Chang, Taiwan; Alessandra Cimatoribus, Italia; Jesús Cisneros Laguna, Spagna; Anna Curti, Italia; Alessandra D’Este, Italia; Tommaso D’Incalci, Italia; Clara De Villiers, Germania; Claudia Degliuomini, Argentina; Miguel Ángel Díez, Spagna; María Paula Dufour, Argentina; Silvia Fabris, Italia; Giuliano Ferri, Italia; Michele Ferri, Italia; Amrei Fiedler, Germania; Joanna Grochocka, Polonia; Carole Hénaff, Spagna; Elsa Huet, Francia; Roberto Innocenti, Italia; Serena Intilia, Italia; Anna Laura Jacobi, Germania; Marius Jonutis, Lituania; Anzell Jordaan, USA; Shabnam Jourabchi, Iran; Svjetlan Junaković, Croazia; Simone Kesting, Germania; Sahar Khorasani, Iran; Sharareh Khosravani, Iran; Mayuko Kuwada, Giappone; Bimba Landmann, Italia; Gémeo Luís, Portogallo; Azadeh Madani, Iran; Reza Maktabi, Iran; Carla Manea, Italia; Benedetta Manfriani, Italia; Giovanni Manna, Italia; Daniela Miotti, Italia; Eva Montanari, Italia; Valentina Morea, Italia; Junko Nagano, Giappone; Karim Nasr, Iran; Stefano Nava, Italia; Franziska Neubert, Germania; Afra Nobahar¸ Iran; Homa Nozad, Iran; Bente Olesen Nyström, Danimarca; Feridun Oral, Turchia; Silvia Paggiarin, Italia; Arianna Papini, Italia; Andreina Parpajola, Italia; Daria Petrilli, Italia; Cristina Pieropan, Italia; Ilaria Pigaglio, Italia; Miro Pogran, Repubblica Ceca; Sonia Maria Luce Possentini, Italia; Petra Preželj, Slovenia; Olga Ptacek, Repubblica Ceca; Riccardo e Margherita, Italia; Valentina Salmaso, Italia; Loretta Serofilli, Italia; Lucia Sforza, Italia; Daša Simčič, Slovenia; Masoumeh Sohbati, Iran; Alenka Sottler, Slovenia; Franki Sparke, Australia; Noh Sung-Bin, Korea; Gerardo Suzań Prone, Messico; Momo Takano, Giappone; Shaun Tan, Australia; Satoe Tone, Giappone; Felipe Ugalde Alcantara, Messico; Marjan Vafaeian, Iran; Cecilia Varela, Argentina; María Wernicke, Argentina; Bente Wolke, Germania; Morteza Zahedi, Iran; Štěpán Zavřel, Repubblica Ceca.




Nessun commento: